Crostata in bicchiere

Crostata in bicchiere
  • Preparazione
    40 min. per la frolla
  • Dosi per
    15 Persone

Un’idea alternativa e originale, nata da un disastro in cucina!

Ora vi racconto…

Sabato mattina ne ho combinata una grossa. Avevo fragole e un bel po’ di panna fresca che volevo utilizzare perché prossima alla scadenza.  L’idea che mi è passata per la mente è stata quella di preparare un bel guscio di frolla da riempire a livello con panna cotta alle fragole. Ok, idea easy e veloce se non fosse stato che sul più bello…

Mettendo in frigo la torta, con la panna naturalmente ancora liquida, ho urtato qualcosa, mi si è rotta una parte del bordo e la panna cotta è letteralmente esondata!

Non potete immaginare (o forse sì) in che stato fosse la cucina… Potevo praticamente nuotare nella panna cotta rosa.
Ho pulito e ripulito, pulito e ancora ripulito. Un incubo!
È nata allora l’idea di preparare questi bicchierini destrutturando la crostata, perché fortunatamente non avevo usato tutta la panna cotta. Ho stratificato il bicchierino con alla base la panna cotta alla fragola e sopra il crumble di frolla e nocciole tostate, concludendo con spuntoni di chantilly alla vaniglia e una fragolina come tocco finale.

Potrebbe esserti utile

Ingredienti

Istruzioni

1 Step

Prepariamo la pasta frolla tagliando il burro freddo a cubetti e unendovi la farina. Impastiamo a mano o in planetaria con foglia fino ad ottenere una consistenza simile alla sabbia. Uniamo poi lo zucchero, il sale e gli aromi, infine l’uovo.

2 Step

Mettiamo in acqua ben fredda la gelatina e lasciamo che si reidrati.

3 Step

Con la tecnica dell’infusione a freddo, prepariamo la nostra chantilly aromatizzata alla vaniglia. Molto semplicemente versiamo i 150 ml di panna in un recipiente e versiamo dentro un cucchiaino di estratto di vaniglia o mezza bacca di vaniglia e lasciamo in infusione (se questo passaggio lo facessimo già la sera prima sarebbe meglio perché, essendo a freddo, più sta in infusione e meglio è).

4 Step

Versiamo la panna con lo zucchero e la mezza bacca di vaniglia o l’aroma di vaniglia e portiamo a bollore.

5 Step

Nel frattempo, laviamo, asciughiamo bene e poi frulliamo le fragole fino a ridurle una purea e aggiungiamo il goccio di limone per salvaguardarne l’acidità.

6 Step

Raggiunto il bollore, filtriamo la panna (nel caso avessimo usato la bacca) e aggiungiamo subito la gelatina ben strizzata. Emulsioniamo bene con mestolo o frusta (attenzione non dobbiamo montare la panna ma far sì che la gelatina non resti concentrata).

7 Step

A questo punto aggiungiamo la purea di fragole. Regolatevi voi assaggiando quanta ne volete aggiungere. Emulsionate bene, versate nei bicchierini e riponete in frigo per almeno due orette. La coulis rimanente potete usarla per guarnire i bicchierini, versandola sopra la panna cotta una volta raffreddata, così da avere anche visivamente una stratificazione con colori diversi (io avevo terminato la purea). Una volta ben raffreddati, li guarniamo con pasta frolla (o biscotti secchi se non avete fatto la pasta frolla) sbriciolata e granella di nocciole (o mandorle) tostate.

8 Step

A questo punto filtriamo con un colino la panna fredda liquida che era in frigo, la montiamo e la inseriamo nella sac a poche usando la bocchetta che più preferiamo. Pratichiamo un piccolo taglietto alla fragola partendo dalla sua punta fino a circa poco più metà della sua altezza e la applichiamo sul bordo del bicchiere.

Per concludere...

Ti potrebbe interessare anche

Corso “Torta Moderna – Bocciolo di Rosa”

con Rosalind Pratt

e molti altri corsi
nella nostra Webschool

Vedi tutti i Corsi

X